Statuto

Art. 1 - Denominazione e sede

1. È costituita l’Associazione denominata “Circolo Culturale Filodrammatico-lschia”.
 
2. L’Associazione ha sede in Pergine Valsugana – Frazione Ischia – Via Don Giovanni Angeli, 22.

Art. 2 - Scopo

1. L’Associazione è apolitica e non ha scopo dilucro. Durante la vita dell’Associazione non potrannoessere distribuiti, anche in modo indiretto,avanzi di gestione nonché fondi, riserve ocapitale, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge.
 
2. L’Associazione si propone, quale fine istituzionale,di promuovere attività teatrale, culturalee ricreativa.
 
3. L’Associazione aderisce alla Co.F.As. - CompagnieFilodrammatiche Associate con sede inTrento, della quale accetta statuto e regolamenti.

Art. 3 - Durata

1. La durata dell’Associazione è illimitata e potrà esseresciolta con delibera dell’Assemblea Straordinariadei Soci.

Art. 4 - Associati

1. Sono soci ordinari le persone fisiche, giuridiche,associazioni ed enti che partecipano alleattività sociali.
 
2. Sono soci onorari le persone fisiche, giuridiche,associazioni ed enti che hanno dato un particolare contributo all’attività dell’Associazione e dalle quali il Consiglio Direttivo ha voluto assegnareun elevato riconoscimento. Socio onorario è il Parroco, il quale parteciperà alle riunioni del Consiglio Direttivo senza diritto di voto.
 
3. Socio collaboratore o sostenitore è chiunqueversi una quota sociale, definita annualmentedal Consiglio Direttivo.

4. L’iscrizione del Socio è registrata sul Libro dei Soci.

5. Il Socio come tale accetta il presente statuto.

6. La qualifica di Socio non è trasmissibile.

Art. 5 - Diritti dei Soci

1. Tutti i Soci godono del diritto di partecipazionealle Assemblee Sociali, nonché, se maggiorenni,all’elettorato attivo e passivo.

2. La qualifica di Socio dà diritto a partecipare alle iniziative dell’Associazione, di formulare proposte al Consiglio Direttivo attraverso propri rappresentanti, di ricevere le comunicazioni dell’Associazione.

 

Art. 6 - Decadenza dei Soci e provvedimenti disciplinari

1. I Soci cessano di appartenere all’Associazionenei seguenti casi:
a. Per dimissione volontaria
b. Per scioglimento della compagnia
c. Per espulsione deliberata dalla maggioranzaassoluta dei componenti il Consiglio Direttivo pronunciata contro il Socio che commette gravi inadempienze societarie, azioni ritenute disonorevoli entro e fuori dell’Associazione, oche con la sua condotta, è causa di ostacolo albuon andamento dell’Associazione.
d. Per totale inattività per un periodo superioreai tre anni.

 

Art. 7 - Organi

1. Gli Organi Sociali sono:
a. L’Assemblea Generale dei Soci
b. Il Presidente
c. Il Consiglio Direttivo
d. Il Collegio dei Revisori

 

Art. 8 - Assemblea

1. L’Assemblea Generale dei Soci è il massimo organodeliberativo dell’Associazione ed è convocata in sessioni ordinarie e straordinarie.

 

Art. 9 - Compiti dell’Assemblea

1. La convocazione dell’Assemblea Ordinaria dovràavvenire, a cura del Presidente, una voltaall’anno.

2. L’Assemblea dei Soci si riunisce in sede ordinariaper deliberare in merito a:
• Relazione del Presidente sull’attività svolta esu quella programmatica.
• Bilancio preventivo e consuntivo predispostodal Consiglio Direttivo.
• Nomina dei membri del Consiglio Direttivo.
• Nomina di due scrutatori tra i soci maggiorenni.
• Qualsiasi altra materia indicata nell’ordinedel giorno che non rientri nelle competenze dell’Assemblea Straordinaria.


3. L’Assemblea dei Soci si riunisce in sede straordinariaper deliberare in merito a:
• Modifiche da apportare allo Statuto e redazioneo modifica di eventuali regolamenti.
• Scioglimento dell’Associazione.
• Indicazione del soggetto cui destinare il residuoattivo all’atto di scioglimento dell’Associazione.

4. Delle Assemblee è redatto verbale firmato dalPresidente e dal Segretario. Il Consiglio Direttivoadotterà ogni più opportuna iniziativa per comunicare a tutti i Soci le decisioni assuntedagli Organi Sociali.

 

Art. 10 - Validità Assembleare

1. L’Assemblea Ordinaria è validamente costituitain prima convocazione con la presenza dellamaggioranza assoluta dei Soci aventi diritto divoto e delibera validamente con voto favorevoledella maggioranza dei presenti.

2. La convocazione dell’Assemblea Straordinariapuò essere richiesta dal Consiglio Direttivo conla maggioranza di due terzi dei membri, ovvero da un quarto dei Soci.

3. L’Assemblea Straordinaria in prima convocazioneè validamente costituita quando sonopresenti due terzi dei soci aventi diritto di votoe delibera con il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

4. Trascorsa un’ora dalla prima convocazione,tanto l’Assemblea Ordinaria che l’AssembleaStraordinaria saranno validamente costituitequalunque sia il numero dei Soci intervenuti,con diritto di voto. Le deliberazioni sono validamenteassunte con voto favorevole dellamaggioranza dei presenti.

5. Ogni Socio ha diritto ad un voto.

6. Ogni Socio può presentare una sola delega.

 

Art. 11 - Consiglio Direttivo

1. Il Consiglio Direttivo è composto da undicimembri scelti fra i soci maggiorenni.

2. Gli eletti rimangono in carica per un triennio esono rieleggibili.

3. Al suo interno nomina il Presidente, il Vice Presidente,il Segretario, il Cassiere, e i Revisoridei Conti.

4. Individua i responsabili di incarichi inerentil’attività del Circolo.

5. Tutti gli incarichi sociali si intendono a titologratuito.

6. Il Consiglio Direttivo è validamente costituitocon la presenza della metà dei membri più ilPresidente o il suo delegato. Le delibere debbonoriportare la maggioranza dei voti dei presenti.In caso di parità prevarrà il voto delPresidente.

 

Art. 12 - Dimissioni

1. Se per qualsiasi ragione, durante l’esercizio venisseroa mancare uno o più Consiglieri, i rimanentiprovvederanno a far subentrare il primo deimembri non eletti. I subentranti resteranno in caricafino alla scadenza dei Consiglieri sostituiti.

2. Il Consiglio Direttivo dovrà considerarsi scioltoe non più in carica, qualora, per dimissioni oper qualsiasi altra causa, venga a perdere la maggioranza dei suoi componenti.

 

Art. 13 - Convocazione Direttivo

1. Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvoltail Presidente lo ritenga necessario, oppure se nesia fatta richiesta da almeno tre componenti il Direttivo.

 

Art. 14 - Compiti del Consiglio Direttivo

1. Sono compiti del Consiglio Direttivo:
a. Approntare il programma dell’attività sociale;
b. Fissare le date delle Assemblee Ordinarie dei Soci e convocare l’Assemblea Straordinaria, qualora lo reputi necessario, o sia richiesto dai Soci;
c. Attuare le finalità previste dallo Statuto e le decisioni dell’Assemblea dei Soci;
d. Nominare i Soci Onorari;
e. Disporre per la migliore organizzazione interna anche come forza educativa, sociale e di costume;
f. Redigere il bilancio preventivo e quello consuntivo da sottoporre all’Assemblea.

 

Art. 15 - Il bilancio

1. Il Consiglio Direttivo redige il bilancio preventivo e consuntivo dell’anno sociale.

2. Il bilancio deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale ed economico-finanziaria dell’Associazione.

 

Art. 16 - Il Presidente

1. Il Presidente, che deve essere maggiorenne, ha la rappresentanza dell’Associazione a tutti gli effetti, presiede l’Assemblea dei Soci e il Consiglio Direttivo; se assente, è sostituito dal Vice Presidente. Il Presidente può dare delega di rappresentanza ad un membro del Consiglio Direttivo.

 

Art. 17 - Il Vice Presidente

1. Il Vice Presidente, che deve essere maggiorenne, sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento temporaneo ed in quelle mansioni nelle quali sia espressamente delegato.

 

Art. 18 - Il Collegio dei Revisori

1. Il Collegio dei Revisori eletto dal Consiglio Direttivo comprende due membri maggiorenni.


2. I revisori dei Conti esercitano la vigilanza sull’amministrazione dell’Associazione, comunicando al Consiglio Direttivo eventuali irregolarità.


3. I revisori durano in carica tre anni e sono rieleggibili.

 

Art. 19 - Anno sociale

1. L’esercizio sociale va dal 10 maggio al 30 aprile.

 

Art. 20 - Patrimonio

1. Il Patrimonio dell’Associazione è costituito da:
a. beni mobili ed immobili di proprietà dell’Associazione;
b. eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;
c. eventuali donazioni, erogazioni e lasciti;
d. premi e riconoscimenti conseguiti nell’attività

2. Le entrate dell’Associazione sono costituite da:
a. quota associativa soci sostenitori o collaboratori;
b. dalle eventuali elargizioni fatte da Soci e da terzi;
c. dai contributi di Enti o Associazioni;
d. dai proventi derivanti dalle attività organizzate dall’Associazione;
e. ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale.

 

Art. 21 - Scioglimento

1. Lo scioglimento dell’Associazione è deliberato dall’Assemblea Generale dei Soci, convocata in seduta straordinaria, con l’approvazione sia in prima che in seconda convocazione di almeno i due terzi dei soci esprimenti il voto. Così pure la richiesta dell’Assemblea Generale Straordinaria da parte dei Soci aventi per oggetto lo scioglimento dell’Associazione, deve essere presentata da almeno due terzi dei Soci aventi diritto al voto.

2. L’Assemblea, all’atto dello scioglimento dell’Associazione, delibererà, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3 comma 190 della Legge 23.12.1996 n. 662, in merito alla destinazione dell’eventuale residuo attivo del patrimonio dell’Associazione.

3. La destinazione del patrimonio residuo avverrà a favore di altra Associazione che persegue finalità analoghe ovvero ai fini di pubblica utilità, fatta salva diversa destinazione imposta dalla Legge.

 

Art. 22 - Disposizioni generali

1. Del presente Statuto il Presidente dell’Associazione dovrà firmare due copie, delle quali previa registrazione delle stesse, una sarà depositata presso gli archivi sociali e l’altra presso la Co.F.As. - Compagnie Filodrammatiche Associate con sede in Trento.

2. Eventuali variazioni al presente Statuto sono deliberate validamente a maggioranza dell’Assemblea Generale dei Soci.

3. Per tutto quanto non contemplato nel presente Statuto vigono le norme del Codice Civile in tema di Associazioni.

 

Il presente Statuto, composto da 22 articoli, è stato
letto e regolarmente approvato nel corso dell’Assemblea
Generale Straordinaria del Circolo Culturale Fiodrammatico-
Ischia, regolarmente convocata, indetta
nel Teatro Comunale - sede sociale a Pergine Valsugana
(TN) Fraz. Ischia Via Don G. Angeli, 22, il
giorno 1° marzo 1999, con l’approvazione all’unanimità
dei soci presenti.